Header

Riunione antifa Salerno

Ai compagni/e, a tutte le forze politiche, sindacali, ai sinceri democratici

Come molti di voi ben sanno il giorno 15 dicembre presso il tribunale di Salerno si terrà l’ennesima udienza del processo che vede imputati 4 neo-fascisti (tra cui il rappresentante della pseudo-cultura di CasaPound Salerno), nei cui confronti pendono dei gravissimi capi di accusa:

impiccagione di fantocci il 25 Aprile 2007 (giorno in cui si celebra Festa della Resistenza e della Liberazione dal Nazismo e dal Fascismo) al balcone del palazzo dell’ex pretura di Cava con appesi al collo cartelli con scritte contro i partigiani (come facevano i nazisti e repubblichini di Salo’);

devastazione nella notte tra il 12 e 13 giugno del 2007 del Centro Sociale Asilo Politico di Salerno, dando fuoco a mobili e suppellettili, manomettendo l’impianto idrico e provocando l’allagamento dei locali, sporcando i muri con scritte inneggianti ai NAR ed abbandonandosi a scritte oltraggiose oltre che minacciose;

aver detenuto striscioni con svastiche e croci celtiche, materiale di propaganda antisemita e armi bianche, manganelli e fionde.

Al di là del dato processuale è evidente a tutti l’infamia che si perpetua nella nostra città dove gruppi fascisti sono liberi di mettere manifesti che nostalgicamente rievocano la marcia su Roma o di lasciare scritte fasciste sui muri o  di organizzare  iniziative pseudo-culturali che vedono la partecipazione di personalità politiche istituzionali attraverso le quali si propagano ideali di puro stampo fascista. (potranno definirsi del secondo/terzo o quarto millennio, la sostanza non cambia).

Inoltre, nei giorni che hanno preceduto la manifestazione e la giornata di mobilitazione antifascista a Napoli del 26-11-201, davanti alla sede del nostro Centro Sociale (Via Fratelli Magnon) furono esposti alcuni striscioni di carta che richiamavano l’attenzione sulla manifestazione di Napoli, striscioni intorno ai quali si sono verificati alcuni episodi strani :

nella mattinata di giovedì 24/11 durante un presidio del Movimento dei Disoccupati Salernitani davanti alla Provincia, due volanti dei carabinieri hanno sostato davanti l’ingresso del C.S.A. Asilo Politico in quanto allertate dalla presenza di tali striscioni che ribadivano il nostro Antifascismo Militante, successivamente alla visita del mattino dei Carabinieri si è aggiunta la visita (ovviamente di notte) di alcuni “coraggiosi e bravi ragazzi”, che hanno preso lo striscione dove c’era scritto “26/11/11 JATEVENNE” e non contenti hanno pensato bene di farsi fotografare con gli striscioni e di riportare tali foto sul loro profilo facebook CasaPound Italia Salerno aggiungendo le minacce “TORNEREMO PRESTO”, “E VENITELO A PIGLIà(naturalmente oscurando le facce, come da veri e propri bravi ragazzi quali sono) .

Appare evidente a tutti la copertura/protezione di cui godono tali personaggi da parte delle varie Istituzioni, sia Provinciali (è noto a tutti chi sia Cirielli e le sue posizioni revisioniste sulla Resistenza) sia Comunali  (è infatti grazie al ex consigliere             dell’UDC che essi usufruiscono di uno spazio in città e posso camuffare la loro intolleranza fascista dietro attività che gli assicurano una presentabilità alla cittadinanza) che sono sempre pronte ad appoggiare le loro azioni ed a santificare il loro operato; inoltre più di un dubbio ci viene rispetto a chi finanzi CasaPound Salerno e chi sia a guidarli dalle retrovie.

Alla luce di tutto ciò, invitiamo tutti i compagni/e, le forze politiche, sindacali democratiche antifasciste, nonché i singoli ad una riunione il giorno lunedì 5 dicembre ore 19:00 presso il C.S.A. Asilo Politico x discutere ed affrontare insieme una questione come quella ANTIFASCISTA che non può essere più rimandata e che necessita di una risposta unitaria (al di là delle diversità)  da parte di tutti coloro che hanno a cuore la difesa dei valori della Resistenza e dell’agibilità politica democratica e che non possono più accettare che la nostra città sia offesa da questi personaggi.

Sicuri di una vostra risposta

W la RESISTENZA PARTIGIANA ANTIFASCISTA

C.S.A. ASILO POLITICO

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1