Dipendenti Holiday Inn costretti a finanziare l’albergo di Ranucci

usb

TURISMO: DIPENDENTI HOLIDAY INN COSTRETTI A  FINANZIARE

L’ALBERGO DI RANUCCI, UNO DEI SENATORI PIÙ RICCHI DELLA REPUBBLICA

 

 

A Roma il turismo è in crescita, con un incremento che secondo i dati elaborati dall’Ebtl (Ente Bilaterale Turismo del Lazio) è del 8,36% rispetto al 2010. Ma  una delle più  importanti strutture alberghiere della capitale, l’hotel Holiday Inn Eur Parco dei Medici, gestito dalla  SIDIM S.r.l il cui presidente è Raffaele Ranucci, uno i Senatori più ricchi della Repubblica (PD), dichiara una grave crisi a fronte della quale impone ai dipendenti misure lacrime e sangue.

 

Il “piano strategico 2012” per l’Holiday Inn Eur Parco dei Medici, firmato da Cgil, Cisl e Uil, prevede il blocco del turn over e del rinnovo dei contratti a termine, incentivazioni all’esodo per i tempi indeterminati, la trasformazione di alcuni contratti da tempo pieno a part time e l’utilizzo dell’aspettativa non retribuita in caso di ulteriore calo di lavoro.

 

Ma l’aspetto ancora più aberrante del “piano strategico” è che i lavoratori dovranno forzosamente finanziare l’azienda del Senatore Ranucci attraverso la decurtazione della loro retribuzione del 2012,  con un esborso medio di 3.600 Euro a testa. Le somme così decurtate saranno restituite, e senza interesse, fra il 2014 e il 2017. Ma se il lavoratore vorrà recuperare la sua retribuzione entro il 2012, dovrà lavorare gratis 24 giornate in più durante l’anno in corso. Sempre sperando che la fatidica crisi sia rientrata, altrimenti  l’azienda adotterà le stesse misure anche nel 2013.

In buona sostanza, i lavoratori sono posti di fronte alla scelta: o finanziare l’azienda con parte del  proprio salario, od essere licenziati.

 

In questo “piano strategico” l’’USB ravvede l’ennesimo frutto avvelenato dell’accordo interconfederale del 28 giugno scorso, recepito dall’articolo 8 dell’ultima manovra Berlusconi,  in cui le parti, se in accordo, possono derogare da leggi e contratti collettivi nazionali; ma anche un anteprima del disastro che  provocherebbero su vasta scala le modifiche all’articolo 18 sui licenziamenti per motivi economici.

 

Di fronte a questo attacco alla dignità, ai diritti ed al salario dei lavoratori, l’USB ha intrapreso una battaglia sindacale e legale, a cominciare dall’assemblea di tutti i lavoratori Holiday Inn Eur Parco dei Medici indetta per domani, 4 aprile.

crazyhorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Mstrapasqua non risponde, la civit si

Mar Apr 3 , 2012
Il nuovo presidente CIVIT raccoglie le segnalazioni di USB P.I. sul presidente dell’OIV     Romilda Rizzo, nuovo presidente della CIVIT (Commissione per la valutazione, la Trasparenza e l’integrità delle Amministrazioni Pubbliche), appena insediata ha raccolto una segnalazione di USB Pubblico Impiego in merito al presidente dell’OIV, organismo di valutazione […]
usb
LIVE OFFLINE
track image
Loading...