PER L’IMMEDIATA LIBERTÀ DEI GIOVANI COMUNISTI UCRAINI

Nella notte del 06/03, la Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (FMJD) è stata informata dell’arresto del primo segretario dell’organizzazione ucraina membro della FMJD, dell’Unione della Gioventù Comunista Leninista dell’Ucraina, Mikhail Kononovich, e di suo fratello , Aleksander Kononovich, dal regime neofascista ucraino. Entrambi sono stati accusati di essere spie russe e bielorusse. Sono seriamente minacciati di essere assassinati nelle prossime ore. L’Ufficio FMJD, in spirito di solidarietà internazionalista, ha contattato tutte le organizzazioni affiliate per svolgere compiti di pressione internazionale per la libertà dei compagni, a cui ha prontamente risposto in Brasile dall’Unione della Gioventù Comunista (UJC), Gioventù della PCB e l’organizzazione fondatrice di FMJD. Non è la prima volta che i compagni Mikhail e Aleksander vengono perseguitati dall’estrema destra ucraina. Dal colpo di stato del 2014, erano stati aggrediti e picchiati per le strade di Kiev, detenuti illegalmente e minacciati ai loro parenti e amici. L’Unione della Gioventù Comunista Leninista dell’Ucraina ha continuato, in tutti questi momenti, con le sue lotte e le sue denunce sull’avanzata del fascismo nel suo paese, presentando l’alternativa socialista rivoluzionaria alla barbarie iniziata con Euromaidan, anche sotto ogni tipo di violenza, persecuzione e calunnia. Il Partito Comunista Brasiliano (PCB), agendo per la solidarietà internazionalista e in difesa della vita dei valorosi compagni comunisti, invita tutti i combattenti, i giovani e i popoli del mondo a denunciare questa situazione, chiedere la loro libertà e protestare contro il neofascista ucraino regime, al fine di cercare di usare la pressione per prevenire il suo possibile assassinio. Faremo un’ampia agitazione contro questo atto del governo di estrema destra di Zelensky nei nostri blocchi negli atti dell’8 marzo in tutto il paese, per denunciare e chiedere l’immediata libertà dei compagni. Inoltre, chiediamo a tutti di unire le forze nelle mobilitazioni che si svolgeranno il 9 marzo, nelle città di Brasilia (DF), São Paulo (SP), Curitiba (PR) e Blumenau (SC), nella sede diplomatica ucraina rappresentazioni, con atti simbolici e consegna di lettere che chiedono l’immediato rilascio di Mikhail e Aleksander, nonché di tutti i prigionieri politici in Ucraina che osano sfidare l’estrema destra e i loro governi.

crazyhorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

L'USB sull'elezione a RSU

Sab Apr 16 , 2022
Riportiamo il comunicato del sindacato USB sull’elezione a RSU anche dopo i gravi attacchi subito dallo stesso, con la perquisizione dei carabinieri nella sede nazionale. ELEZIONI RSU 2022 L’UNICA, VERA ALTERNATIVA A CGIL-CISL-UIL USB si conferma anche a Salerno USB è la prima sigla sindacale all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di […]