Header

I senza casa occupano l’ala del duomo di Napoli dove è custodito il tesoro di San Gennaro

La chiesa sgombera famiglie e precari dalla ex scuola Belvedere. I senza casa occupano l’ala del duomo dove è custodito il tesoro di S.Gennaro per protesta

 

Questa mattina mentre ancora sorgeva l’alba del 19 Agosto un piccolo esercito costituito da 6 cellulari della celere ed un nutrito drappello di agenti DIGOS hanno violentemente sgomberato la ex scuola Belvedere nella omonima Via del vomero, occupata qualche mese fa da senza tetto dopo anni di abbandono. Gli agenti sulla base di anomala reiterata denuncia della proprietà, l’ordine delle suore “del buon Pastore”, hanno fatto irruzione nelle scuola occupata sfondando il portone di accesso con un ariete, malmenando alcuni occupanti che chiedevano spiegazioni e portandone 5 di loro in questura per poi rilasciarli con denunce per occupazione. Nella scuola occupata mesi fa nell’ambito della campagna per il diritto all’abitare “magnammece o pesone”, vivevano circa 40 persone di cui 6 nuclei familiari con otto minori, oltre a giovani precari e disoccupati che da oggi sono di nuovo senza tetto oltre che senza reddito.

Contro questo sgombero e la strana solerzia delle forze dell’ordine che hanno probabilmente fatto pressione sulla stessa proprietà a rinnovare la denuncia in modo da effettuare con tutta tranquillità lo sgombero agostano, gli occupanti hanno immediatamente effettuato un presidio sotto il comune di Napoli.

La protesta si è poi trasferita al duomo, dove nel mentre scriviamo, circa 100 persone stanno occupando l’ala del Duomo dove è custodito il tesoro di S.Gennaro. L’occupazione che ha l’obbiettivo di denunciare l’ipocrisia di una chiesa che attraverso il suo Papa si mette al fianco dei poveri mentre a Napoli li sfratta senza troppi complimenti, andrà avanti fino a quando non ci sarà l’incontro richiesto con la curia e garanzie di alloggio per tutti i senza casa.

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1