Header

cordoglio a familiari e amici di Cristian Perilli

Rifondazione Comunista esprime il proprio cordoglio a familiari e amici di Cristian Perilli (29 anni), giovane operaio morto oggi alla #Sevel di Atessa (Chieti). Dicono che la classe operaia non esiste più ma in compenso ogni giorno muore un operaio sul lavoro. Anche negli stabilimenti ipertecnologici della Fca (ex-Fiat) si muore. A ottobre era morto un operaio nello stabilimento di Cassino. La cancellazione dell’articolo 18 ha indebolito il principale strumento di prevenzione: il potere contrattuale dei lavoratori.

Mentre Elkan Agnelli compra giornali e paga meno tasse portando la sede legale all’estero, gli operai hanno visto peggiorare progressivamente le proprie condizioni di lavoro, con ritmi di sempre più frenetici e l’intensificazione dello sfruttamento. Nelle fabbriche c’è un clima di stress e una fortissima pressione sui lavoratori sempre più ricattabili.

Le imprese e lo Stato hanno il dovere di garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro. Nell’ultimo anno 1700 lavoratori sono morti in Italia.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1