Header

Comitato Esposti Amianto Salerno

Comunicato stampa

Le frasi del giorno sono :….SEQUESTRO PREVENTIVO DELL’ISOCHIMICA DI

AVELLINO…. È  …CONCORSO IN DISASTRO AMBIENTALE DOLOSO….

Con questa motivazione ,la Procura di Avellino ha avviato il procedimento giudiziario

che farà finalmente luce sulla vicenda isochimica con l’emissione  di avvisi di

garanzia nei confronti di 24 indagati.

Questo provvedimento è dovuto anche all’azione dei suoi ex operai che hanno

per anni denunciato quanto è accaduto nella fabbrica della morte ed accadeva poi

nel sito dismesso. Finalmente le azioni, le parole profuse in istanze, denunce dagli

operai espostisi in prima persona ritrovano la dignità della verità negata per 25

anni. Finalmente si squarcia il muro di gomma che ci era stato opposto.

Siamo lieti che si imbocchi la strada della bonifica dell’area a tutela degli abitanti di

Borgo Ferrovia.

Speriamo che l’azione della magistratura presto darà risposte concrete anche sulle

responsabilità della contaminazione d’amianto degli ex operai, e alle  famiglie dei 10

compagni deceduti in questi anni. Speriamo solo che non ci vogliano altri 25 anni.

Ci auguriamo che i lavori in corso del tavolo interistituzionale permanente c/o la

Prefettura di Avellino aperto grazie alla preziosa sensibilità espressa dal Sig. Prefetto

si possa integrare al meglio con l’azione giudiziaria.

Il comitato unitario degli ex operai isochimica continuerà la propria azione tesa al

raggiungimento degli obbiettivi, quali: la bonifica dell’ambiente, la tutela della salute

degli operai e dei cittadini esposti all’amianto, adeguato piano previdenziale per gli

operai contaminati dall’amianto .

Comitato Esposti Amianto Salerno

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1