Header

BASTA SPECULAZIONI! NO AL RAZZISMO, PER UNA VERA BONIFICA A NAPOLI EST!

Gianturco e Napoli est, mai come negli ultimi anni, versano in condizioni di estremo

degrado. L’assenza delle istituzioni sul territorio è palese e testimonia l’abbandono

volontario di un’area che, al contrario, andrebbe immediatamente riqualificata.

In una di queste aree, da qualche tempo è presente un insediamento Rom dove uomini,

donne e minori vivono condizioni ai limiti della tollerabilità, in abitazioni di fortuna,

nell’indifferenza delle istituzioni che non hanno mai dato segnali per una soluzione

concreta, predisponendo un’alternativa credibile e dignitosa.

Le condizioni igienico sanitarie dell’insediamento di Gianturco sono oltre il limite di guardia,

mancano l’acqua, i servizi igienici e con l’arrivo dell’estate il rischio di allarme sanitario

diventa altissimo così come quello di una conflittualità sociale al ribasso: il razzismo e la

xenofobia si radicano in condizioni simili. Impediamolo!

La progressiva dequalificazione del territorio è funzionale ad interventi speculativi

che alludono a profitti privati più ampi e redditizi precludendo così la strada a progetti

qualitativi per il benessere e la dignità degli abitanti del territorio.

Per questo motivo un gruppo di abitanti di Gianturco insieme alle associazioni, alle realtà

di base territoriali della zona orientale, alle associazioni antirazziste e alle comunità

migranti presenti sul territorio, ha avviato una serie di incontri dai quali è emersa la

necessità di ottenere un incontro con il Sindaco e il Governatore Regionale sulle tante

criticità che caratterizzano ormai l’area orientale.

I “campi” sono veri e propri ghetti funzionali a relegare i Rom ai margini delle nostre città

e a mantenerli in una condizione di estraneità rispetto al resto della società. L’assemblea

territoriale, invece, si è dichiarata favorevolmente affinchè venga trovata una soluzione

dignitosa per tutti gli abitanti del quartiere, siano essi Rom, Cinesi o Napoletani.

Il Sindaco si è detto disponibile all’incontro ma il 14 luglio: un tempo che come al solito

non coincide con le reali esigenze delle persone, in una zona, la periferia est, in cui fino a

qualche mese fa gli insediamenti dei Rom sono stati incendiati e le persone aggredite.

Invitiamo le realtà che si battono contro degrado, xenofobia e razzismo a partecipare al

PRESIDIO MERCOLEDÌ 2 LUGLIO ore 10.00

al Comune a Palazzo S. Giacomo

No al razzismo, al fascismo, alla xenofobia!

Per una reale e condivisa riqualificazione dei nostri territori!

Comitato Civico Gianturco, Coord. No Inceneritori di Ponticelli, Ass.ne Chi Rom e chi no,

Associazione Cinema e Diritti, Ass.ne Garibaldi 101, Rete Napoli Orientale, Comitato San

Giovanni, Comitato civico Luzzatti/Ascareli, CSOA Officina99- Lab Okk Ska

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1