Manifestazione studentesca a Cava

Oggi 4 Ottobre il Collettivo Studentesco Cavese, insieme agli altri movimenti studenteschi autorganizzati italiani è sceso in piazza con circa 500 studenti per manifestare contro questo “governo delle larghe intese” che, a dispetto delle sue aspettative, non è riuscito a sedare lo spirito ribelle degli studenti medi italiani.

Mentre l’Unico Campania per i trasporti continua la sua corsa verso la privatizzazione e le scuole cavesi sono soggette ad accorpamenti, gli studenti hanno deciso di rifiutare questa indegna situazione rivendicando a gran voce il diritto a un trasporto pubblico ed efficiente e a un’istruzione pubblica e di qualità.

Il corteo, che ha visto la partecipazione di tutte le scuole cavesi, è partito da Piazza Duomo per poi terminare a Piazza Roma dove si è tenuta un’ assemblea pubblica nella quale tutti gli studenti, che hanno rifiutato di sottostare ad apparati politici e istituzioni, hanno discusso della situazione del nostro paese e di come la crisi non smetta di danneggiare sempre e comunque i servizi e le strutture pubbliche che dovrebbero dare una mano alle classi sociali meno agiate. Sono interventuti a i portavoce del Progetto Amianto presentando i danni ambientali dell’ Amianto che purtroppo, è molto presente nelle scuole e nelle case della nostra città. Il corteo ha, inoltre, portato la propria vicinanza ai molti, troppi nostri fratelli immigrati morti nella giornata di ieri a Lampedusa, rimarcando la propria distanza siderale da ogni finta commozione di circostanza della nostra classe politica colpevole della tragica situazione degli immigrati nel nostro paese.

“La gente come noi non molla mai” è stato uno dei nostri gridi di battaglia, l’ Autunno è più caldo che mai e l’ impegno, la determinazione e la voglia di cambiamento non concederanno tregua alla nostra mobilitazione. Verso il 19 ottobre a Roma!

Collettivo Studentesco Cavese

image

crazyhorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Presidio permanente al Mef

Ven Ott 4 , 2013
INPS: USB, DAL 7 OTTOBRE PRESIDIO PERMANENTE AL MEF PER LA FUNZIONE DELL’INPS E CONTRO IL TAGLIO DEGLI STIPENDI 18 ottobre sciopero generale Per il ripristino dei servizi soppressi o esternalizzati e per impedire il taglio di 300 euro mensili delle retribuzioni dei lavoratori dell’INPS, da lunedì 7 ottobre l’USB […]
LIVE OFFLINE
track image
Loading...