Header

Covid19 – Locatelli (Prc-Se): una oscenità la produzione di F35 in piena emergenza sanitaria

“Con i soldi di un F35 (150 milioni di euro ) quanti respiratori si potrebbero acquistare? E’ una domanda che non interessa a quanti hanno deciso di dare continuità alla linea produttiva degli F35 alla Leonardo di Cameri in provincia di Novara” sostiene Ezio Locatelli, segretario provinciale di Torino e componente la direzione nazionale Prc-Se. Dopo una breve sospensione delle attività per i casi registrati di lavoratori infettati da coronavirus è ripartita oggi la produzione degli F35 con l’impiego di circa 200 lavoratori. “Una oscenità intollerabile. Un affronto nei confronti di milioni di persone che in questo momento stanno facendo immani sacrifici per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid19”, sostiene ancora Locatelli. Per l’esponente di Rifondazione Comunista “la produzione di caccia da combattimento non ha nulla a che vedere con lo svolgimento di attività essenziali in campo sanitario, agroalimentare, dell’energia, della logistica e dei trasporti. Questa produzione è solo una vergognosa concessione all’industria militare che contraddice clamorosamente l’impegno a rivolgere tutti gli sforzi per la difesa della salute delle persone e dei lavoratori oltre che per far fronte all’impatto sociale di una crisi senza precedenti. Chiediamo a gran voce che tutte le industrie militari presenti sul nostro territorio sospendano le loro attività. Invece che tagliare ospedali, posti letto, servizi pubblici come governi vari hanno fatto in questi anni siano tagliate le spese militari! Creiamo occupazione buona. Riconvertiamo l’industri bellica in una industria di pace a servizio del benessere collettivo”.

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1