No alla pensioni a 62 anni

usbVV.F.: DOMANI A ROMA ASSEMBLEA NAZIONALE

NO ALLA PENSIONE A 62 ANNI

SEDE VV.F DI VIA GENOVA 3/A – ORE 9.30

 

L’Unione Sindacale di Base P.I. Vigili del Fuoco indice per domani, mercoledì 17 ottobre, l’assemblea nazionale dei lavoratori VV.F. presso la sede VV.F di via Genova 3/a, dalle ore 9.30.

Al centro dell’assemblea, a cui parteciperanno delegati da tutta Italia, lo smantellamento del sistema pubblico di soccorso alla cittadinanza.

 

Oggi una politica miope e criminale risparmia sulla pelle delle persone, tagliando risorse in settori essenziali dello Stato come appunto i Vigili del Fuoco, negando una fondamentale prospettiva di sicurezza e futuro. In Italia, dove sono presenti meno di 30.000 pompieri professionisti, con uno dei più bassi rapporti europei fra operatori e popolazione (1 pompiere ogni 2.050  abitanti, contro la media europea di 1 ogni 1.000) gli organici vengono ulteriormente ridotti, si chiudono i nuclei specialisti, come sommozzatori ed elicotteristi; si privatizza il servizio antincendi negli aeroporti, vengono chiusi i distaccamenti sul territorio, i mezzi sono vecchi e malmessi, i debiti nei comandi provinciali aumentano con cifre a sei zeri.

Inoltre, dopo la riforma Fornero delle pensioni, che entro la fine del mese vedrà emanato il decreto attuativo,  aumenta l’età media dei vigili del fuoco, con il rischio, per i pompieri ma anche per i cittadini, di un personale costretto a lavorare sui mezzi di soccorso fino a 62/ 63anni e per alcuni anche 66.

L’USB VV.F, chiama pertanto i Vigili del Fuoco in assemblea: per riappropriarci della nostra vera identità e del nostro ruolo sociale nel Paese e per rilanciare le iniziative di lotta.

crazyhorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Sciopero Ergom

Mar Ott 16 , 2012
Resoconto della nostra vertenza aggiornato a martedì 9 ottobre. All’epoca dell’accordo di Pomigliano la FIAT ed i sindacati firmatari descrivevano il Piano Panda come la panacea di tutti i mali sia per i 4700 lavoratori della FIAT di Pomigliano sia per i 1000 lavoratori dell’attuale Plastic Components, Magneti Marelli, già […]
LIVE OFFLINE
track image
Loading...