Solidarietà ai compagn* del Collettivo Senza tregua

In data 7 marzo 2012 alcuni militanti del Collettivo Senza Tregua, operante a Roma, sono stati aggrediti da neofascisti a colpi di chiave inglese, mentre svolgevano un volantinaggio per l’adesione allo sciopero generale del 9 marzo indetto dalla FIOM.

Mentre erano in via Cesare Lombroso alcune carogne nere si sono avvicinate intimandoli di andare via da Roma Nord, dopodichè sono stati aggrediti.

Questo è solo l’ultimo dei tantissimi agguati fascisti ai danni di compagni nella capitale a Roma negli ultimi anni. Come sempre agiscono da infami e in superiorità numerica. Si sentono forti, a Roma, perchè godono dell’appoggio istituzionale della giunta Alemanno, che recentemente ha regalato a Casapound, pagandolo 12 milioni di euro, un intero palazzo, in via Napoleone III.

Roma è sempre stata una città dove la galassia neofascista viene foraggiata e fatta crescere, anche per l’importanza strategica che rappresenta.

La FIOM deve esprimersi in solidarietà di Senza Tregua, perchè il gesto di oggi rappresenta un attacco politico anche alle rivendicazioni dei metalmeccanici.

Solo l’unità tra i rivoluzionari contro i cani da guardia della borghesia romana, può contrastare i teppisti neri che infestano la città.

Esprimiamo la nostra più completa solidarietà militante ai compagni di Senza Tregua.

Individuare i nemici di classe e rispondere colpo su colpo.

 

crazyhorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

La Valle Resiste: Soidarietà del CSC

Mer Mar 7 , 2012
Sono Vent’ anni ormai che si sente parlare del Tav: Il Tav (Treno ad Alta Velocità) è una linea ferroviaria che dovrebbe collegare Torino a Lione, in Francia. Questo dovrebbe favorire i commerci e diminuire il trasporto di merci su gomma, andando ad alleggerire il traffico stradale. Ci sono molti […]
LIVE OFFLINE
track image
Loading...