Portuali in Madagascar

I portuali del Madagascar si battono per i loro diritti. Sono stati licenziati per aver aderito al sindacato che lotta per porre fine al lavoro precario, al salario basso e a condizioni di lavoro insicure.

Nel mese di marzo, i sindacati di tutto il mondo hanno consegnato lettere ai consolati del Madagascar chiedendo giustizia per questi lavoratori ai quali deve essere permesso di ritornare al lavoro.

Centinaia di persone hanno consegnato direttamente il messaggio, inviandolo via e-mail al governo del Madagascar nel quale chiedono che siano applicate con urgenza le leggi del lavoro e che siano difesi i diritti dei lavoratori.

Il 3 aprile del 2017, l’ITF, l’ITUC, e il sindacato dei lavoratori SYGMMA hanno presentato una denuncia all’OIL a nome dei 43 portuali.

questo video che mostra lavoratori nel mondo che esprimono solidarietà ai portuali del Madagascar.

crazyhorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Indagati 6 attivisti perchè difendevano gli alberi

Ven Apr 28 , 2017
Solidarietà al movimento di Pescara e ai 6 attivisti indagati. Radio Vostok Di seguito il comunicato L’AMMINISTRAZIONE DI PESCARA DENUNCIA 6 ATTIVISTI DEL COORDINAMENTO “SALVIAMO GLI ALBERI” PER INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO. SOLIDALI LE ASSOCIAZIONI E I CITTADINI, CHE HANNO ESERCITATO IL LORO DIRITTO DI CRITICA AGENDO AD ESCLUSIVA TUTELA […]

You May Like

LIVE OFFLINE
track image
Loading...