Header

Da materdei su Casapound

Scoperta: Casapound è un ‘organizzazione nazifascista.

Noi lo sapevamo già!

 

Da qualche giorno media, istituzioni, esponenti di governo, in seguito ad un’inchiesta della magistratura, hanno scoperto che Casapound è un’organizzazione nazifascista e quindi incline all’odio razziale e alla più brutale violenza.

Quando occuparono l’ex Convento delle Teresiane a Salita S.Raffaele, ci siamo mobilitati, perché noi lo sapevamo già!

Lo sapevamo perché in altre città di Italia i neofascisti (Casapound, Forza Nuova e simili) avevano ucciso con i coltelli, come nel 2009 ci ricordò qui  proprio a Materdei la madre di Renato Biagetti, assassinato perché portava i capelli lunghi e quindi additato come uno di sinistra.

Ci siamo mobilitati  per tenere lontano dai nostri ragazzi, dai nostri figli quella sottocultura intrisa di odio e disprezzo per ogni diversità perché nel nostro quartiere, quell’equilibrio creatosi spontaneamente negli anni tra chi da sempre ci abita e i migranti, che spesso lavorano, abitano nelle nostre case o lavorano nei magazzini in cui facciamo la spesa, poteva essere messo in discussione da questi razzisti, con il fine di alimentare una “guerra tra poveri”.

 

Con iniziative di  informazione, di  carattere sociale e culturale smascherammo l’apparenza di “bravi ragazzi”, dietro cui si nascondevano e alla quale invece allora davano credito molti media.

 

Non possiamo sicuramente dimenticare  le aggressioni ad uno studente dell’Istituto superiore M. di Savoia, ad un esponente del Comitato abitanti Materdei,  le coltellate agli universitari della facoltà di Lettere e l’assassinio dei lavoratori senegalesi a Firenze nel 2011!

Non possiamo dimenticare  la straordinaria mobilitazione cittadina antifascista che vide arrivare qui nel nostro quartiere oltre 5.000 persone tra studenti, precari, lavoratori e migranti.

 

Sin dalla loro cacciata, stiamo facendo una trattativa con il Comune di Napoli, affinché venga destinato ad uso sociale e culturale l’ex Convento e realmente restituito al quartiere e alla città. Da ottobre siamo entrati e lo abbiamo aperto.

E’ ora che il Comune faccia la sua parte venendo incontro alle richieste avanzate da noi e da altre associazioni.

 

Per tutti questi motivi da 3 anni facciamo la “Festa multiculturale del Friariello”… L’UNICO FASCIO CHE CI PIACE è O FASCIO E FRIARIELLI …e perché non bisogna mai abbassare la guardia!

Potrebbero interessarti ...

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1