Addio alla partigiana Didala

1

Quando un partigiano ci lascia e’ sempre un grande dolore e diventa piu’ grande la nostra responsabilita’ nel portare avanti la sua lotta. La scomparsa di Didala e’ tuttavia ancora piu’ dolorosa, perche’ il suo insegnamento non e’ stato solo quello della lotta per grandi ideali, ma anche quello che nessuna lotta puo’ essere fruttuosa senza essere sorretta da un grande amore.
Didala sei entrata nella vita di tutti noi. Ti vogliamo bene e sarai sempre con noi.

con te, Resistenza sempre!

Peppino Vitiello
Presidente Comitato provinciale ANPI Salerno

Radio Vostok

Radio Vostok

Didala ci ha lasciati.

Lo abbiamo appreso tutti con profondo dolore ed emozione. Abbiamo perso una donna, un’amica, una compagna davvero straordinaria. Un cuore di memoria e tenerezza di cui ognuno di noi porterà tracce vive nel proprio cammino e impegno quotidiani. Vive, perché Didala Ghilarducci ha portato vita negli occhi in ogni istante: il suo amore perso in gioventù, raccontato e regalato a chiunque avesse davanti, il dovere della testimonianza, per tante ragazze e ragazzi che ha incontrato nel corso di decenni, il suo attaccamento profondo per un’Associazione, l’ANPI, che ha curato, cui ha dato forza e capacità di incidere nel tessuto sociale e politico. La passione civile, il legare ogni pensiero e passo alla necessità del cambiamento, dell’adeguamento reale del proprio Paese alle sue radici: Antifascismo, Resistenza, Costituzione, per cui non smetteva, anche in momenti duri della vita della nazione, di dire “ne è valsa la pena”, di essere sempre presente laddove ci fosse bisogno di una parola, di quelle che solo le partigiane e i partigiani sanno dire, prendendo tutti per la coscienza.  E Didala non si è mai tirata indietro.

L’ANPI si stringe attorno al dolore dei familiari e degli amici del Comitato Provinciale di Lucca e della Sezione di Viareggio.

E desideriamo concludere questo nostro ricordo proprio con le sue parole, riportate in un recente scritto:

“A volte mi viene da pensare che ho pagato, come tanti, un prezzo altissimo per questa Italia nuova. La sera rivedo i volti dei ragazzi di un tempo che oggi non ci sono più e penso che se fino a oggi ho continuato a impegnarmi per la libertà e i diritti è per rimanere fedele a loro e a quegli ideali che ci facevano sentire dalla parte giusta e ci facevano superare la paura. Allora mi sembra di sentire la mano di Chittò sulla spalla e mi viene da piangere di dolcezza”.

Ciao cuore di Resistenza.

IL COMITATO NAZIONALE ANPI

crazyhorse

One thought on “Addio alla partigiana Didala

  1. This doesn’t really have to do with the topic at hand,
    but I must ask if you know where I could obtain a decent captcha plugin
    that I could use on my blog?? I’m implementing thhe same blog platfoem as you and I’m
    having trouble locating one?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Usb al corteo del primo maggio a Salerno

Ven Apr 27 , 2012
invito a costruire, partecipare, manifestare: PRIMO MAGGIO A SALERNO CORTEO: ore 9 – concentramento in Piazza Vittorio Veneto (Stazione FF.SS.) ASSEMBLEA PUBBLICA: ore 13 – interventi e musica in Piazza Portanova Occupazione, reddito e democrazia sono il nostro credito di diritti che dobbiamo riconquistare; questo è il nostro PRIMO MAGGIO, […]
usb
LIVE OFFLINE
track image
Loading...