Header

Sciopero generale in Val Susa

SIAMO  TUTTI  NO TAV  : 23 MARZO, SCIOPERO GENERALE IN VAL SUSA

 

Un’altra giornata di lotta NO TAV su tutto il territorio nazionale , che si impone all’attenzione delle prime pagine di giornali e tv e che mette alla frusta l’odioso “ perché SI” ribadito anche dal governo Monti, le cui decisioni sulla repressione e sugli espropri hanno fatto diventare la TAV in Val di Susa  “ una questione nazionale”.

Da Bussoleno a Roma,Milano, Perugina,Cagliari, Trento, Pesaro , nelle manifestazioni si è levato un solo grido “ SIAMO TUTTI NO TAV, LIBERI TUTTI “. Respingendo così al mittente le minacce persecutorie, gli abusi deformativi dei grandi media, i luoghi comuni sui partecipi di questo movimento, non capendo e/o non volendo capire la portata di questa mobilitazione, che simboleggia la riscossa dal basso dei “ governati contro l’abuso dei governanti”, la sfida tra Davide e Golia.

 

Questa barricata solidale , riparte con un mese di campagna per giungere allo SCIOPERO GENERALE DELLA VAL SUSA IL 23 MARZO .

Un impegno che la Confederazione  Cobas fa suo, attivandosi fin da subito per la sua riuscita e allargamento tra i lavoratori dipendenti e le altre categorie sociali.

 

La battaglia NO TAV sta assumendo  la funzione di collante delle diverse anime nel movimento, protese all’agire insieme contro i diktat governativi che in forma autoritaria e con la formula  “dell’emergenza-crisi”, intervengo in ogni segmento della società, a partire dalla sopraffazione dei diritti dei lavoratori, dei pensionati, dei giovani, dei beni comuni.

Questa battaglia ha già conquistato la dimensione nazionale – praticamente in ogni città piccola e grande , ci sono ripetute manifestazioni e si sta formando il blocco sociale che sostiene la NO TAV-

ora si tratta di farla partecipare in campo europeo.

 

Già ieri a Parigi, Londra, Madrid , ci sono state le prime avvisaglie non iniziative varie.

 

A Marsiglia , dal 14 al 17 marzo, si terrà il FAME ( Forum Alternativo Mondiale dell’Acqua) , una importante occasione per il movimento NO TAV – partecipando al meeting e alla grande manifestazione del 17 marzo , presenti  le delegazioni europee e mondiali – di sollecitare attenzione, partecipazione e coordinamento  contro la TAV/corridoio UE da Lisbona a Kiev , che viene spacciata di “ interesse strategico europeo” , quando invece è lo snodo affaristico- politico che lega i potentati europei.

 

“  CI SONO GIORNI CHE VALGONO ANNI “ , quelli presenti  contro la TAV  assumono una formidabile rispondenza a questo antico detto , suscitato alla vigilia di grandi sommovimenti e cambiamenti.

 

Roma  4marzo 2012                                             Confederazione  Cobas

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1