Header

Salerno. Crisi della Scuola: colletta delle famiglie a sostegno del liceo scientifico Severi

trasporti pubblici

Colletta delle famiglie a sostegno della didattica e alla formazione dei propri figli. Ad essere chiamate in causa le mamme e i papà degli studenti salernitani che, all’atto dell’iscrizione oppure ad anno scolastico già inoltrato, dovranno decidere se sborsare o no una piccola somma a sostegno all’innovazione tecnologica e all’ampliamento dell’offerta formativa.

Per questo motivo anche il liceo più frequentato della provincia, con un boom di iscritti che sfiora i 1500 studenti, ovvero il liceo scientifico Severi in via Picarielli, a Torrione di Salerno, ha deciso anche quest’anno di chiedere una mano alle famiglie. Il contributo fissato dal consiglio d’istituto è di 40 euro per i genitori degli studenti delle classi prime e seconde, 70 euro per le classe terze, quarte e quinte.
Già durante lo scorso anno scolastico alcuni dirigenti di scuole primarie e secondarie della città di Salerno hanno deciso, in accordo con i vari consigli d’istituto, di richiedere alle famiglie degli studenti un piccolo contributo facoltativo per dare ossigeno ai bilanci d’istituto. Una chiamata a sostenere tutti insieme la crisi finanziaria, un sacrificio di cui le scuole hanno necessariamente bisogno per fare fronte alle più disparate attività.

«I tempi sono tristi ma i genitori sanno che questo contributo serve per i loro figli, per il loro futuro e il potenziamento didattico – dichiara la preside del liceo scientifico “Severi” Caterina Cimino – abbiamo abbassato la soglia della contribuzione, ma i tagli restano e i fondi sono risicati, serve una mano». Dalle superiori al primo ciclo la storia non cambia.

Alla scuola elementare e materna Vicinanza resta confermato il versamento di 20 euro per l’infanzia fino alla prima elementare, mentre dalla seconda alla quinta l’offerta dei genitori ammonta a 10 euro.

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1