Header

Pueblo fest

 

Giovedi 5 Maggio alla tensostruttura Ex-Onpi di Cava de’Tirreni si terrà il Pueblo Fest per celebrare un anno di apertura dello Spazio Pueblo, un centro di socialità e aggregazione giovanile che anima la nostra città puntando alla diffusione di idee culturali e sociali lontane dall’omologazione dell’informazione mainstream che ci rende sempre più spesso prede del “pensiero unico”.

Si tratta di un evento fuori dal comune per la nostra città.

Infatti, avremo sul palco per la prima volta a Cava de’Tirreni Luca Persico “O’ Zulù”, storico frontman dei 99 Posse, che si esibirà in un live-set con i suoi testi carichi di significato che da sempre, in una realtà di provincia come la nostra e troppo spesso priva di forti punti di riferimento “alternativi”, ci hanno aiutato a leggere la realtà e fatto capire da che parte era giusto stare.

Insieme a lui, sul palco dell’Ex-Onpi ci saranno le giovani band dei Terzo Piano e dei Panties Soldiers che ci teniamo a supportare perché crediamo fermamente che sia giusto sostenere i giovani delle nostre zone che scrivono buona musica.

Potremo ascoltare finalmente nella nostra città i Terzo Piano che, al loro primo tour nazionale dopo l’uscita del loro primo disco “Super Super”, fanno finalmente tappa nella loro Cava de’Tirreni.

In consolle anche dj Frizzy Pazzy con la sua selection soul/reggae only vinyl.

La giornata avrà inizio alle ore 17 con il primo tavolo tematico su “Scuola e Università pubblica: quali prospettive?” e a seguire alle 18 sarà la volta del secondo tavolo Sosteniamo le lotte; voci dai territori”.

Dalle 20.30 in poi inizieranno le esibizioni dal palco che scalderanno una serata che si preannuncia indimenticabile.

Durante la giornata saranno esposte delle mostre fotografiche su Cuba (“La Sesion Cubana” a cura del fotografo Donato Greco) e sui campi profughi palestinesi in Cisgiordania, Giordania e Libano (la mostra Yalla Shebab“- Immagini di resistenza quotidiana, a cura del collettivo Handala di Salerno)

Insomma, il 5 Maggio sarà per noi un giorno di aggregazione e confronto, un giorno in cui libereremo tutta la nostra umanità scuotendo la grigia monotonia della contemporaneità che ci costringe in una vita frenetica senza neanche il giusto spazio per la musica e l’arte.

Il primo passo per riprenderci le nostre vite. Pueblo Fest.

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1