Header

Occupata ex-scuola a Canalone

La nostra vita è più importante dei vostri soldi.

Il debito che aumenta nel nostro paese per colpa di scelte politiche che mirano a salvaguardare l’interesse di pochi si ripercuote ogni giorno sulla fascia più povera della popolazione, che col passare del tempo si allarga sempre di più. Oggi quasi tutti hanno difficoltà a pagare un fitto, a permettere ai propri figl

i di studiare, a raggiungere i posti di lavoro, in alcuni casi anche a fare la spesa, in pratica ad arrivare alla fine del mese. Si manifestano i sintomi di un disagio che porta le persone a perdere la fiducia nel futuro, facendole sprofondare nel baratro della disperazione.

Il sociale e la solidarietà sono l’alternativa all’alienazione.

Siamo artisti, artigiani, agricoltori, laureati,disoccupati, famiglie. Siamo vittime di un debito che non è nostro, tutti precari senza futuro.
In mancanza di luoghi di aggregazione, case, servizi, circondati da speculazioni edilizie e da sprechi, scegliamo di occupare, per riappropriarci del patrimonio immobiliare in quanto bene della collettività, abbandonato dalle istituzioni per favorire le banche e i privati che hanno interessi forti nell’aumento dei prezzi di mercato.

Rivendichiamo reddito, case e cultura

I poteri forti stanno attuando l’ennesima speculazione edilizia nella nostra città e noi in risposta abbiamo scelto di occupare un simbolo della cultura, una ricchezza sociale abbandonata al degrado.
Invitiamo i cittadini alla liberazione ed alla riappropriazione di questo spazio trasformandolo in un bene comune per produrre arte, cultura, contenuti e saperi.
Noi tutti abbiamo il dovere di ridare vita a questo spazio attraverso proposte in assemblee pubbliche che si terranno ogni giorno a partire da oggi pom 17.

Costruiamo insieme il nostro mondo e il nostro futuro.
La scuola occupata è in via G. Paesano n. 4

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1