Header

Guerilla Gardening a Cava

Ieri alcuni militant* della RedAzione di Radio Vostok hanno partecipato all’azione di guerilla gardening promossa dalla Rosa Di Gerico, ripulendo l’area comunale verde compreso tra le strade via Troisi e via Oreste di Benedetto, recentemente assurta agli onori della cronaca cittadina per la vicenda delle mucche vaganti; essa per posizione e dimensioni può assolvere perfettamente alla funzione di area verde, ricreativa e sociale per tutti i cittadini di Cava, in un settore del territorio  densamente abitato. L’azione dell’associazione femminista cavese si sposa in pieno con le vertenze del movimento rifiuto zero e del lavoro che da tempo vede impegnati molti militanti di Radio Vostok. Di seguito il comunicato della Rosa di Gerico.

È finito il tempo delle parole, ora si passa ai fatti. Le donne de La Rosa di Gerico, insieme a liberi cittadini e con l’aiuto di imprenditori locali, rinunciando alle interessanti proposte della XX giornata del FAI di primavera 2012, si sono rimboccati le maniche e nella mattinata del 25 marzo, hanno avviato una prima azione di Guerrilla gardening a Cava de’Tirreni, provvedendo alla pulizia di un’area comunale, abbandonata da tempo immemore e ricettacolo di ogni tipo di rifiuto.

L’area comunale è il fazzoletto verde compreso tra le strade via Troisi e via Oreste di Benedetto, recentemente assurta agli onori della cronaca cittadina per la vicenda delle mucche vaganti; essa per posizione e dimensioni può assolvere perfettamente alla funzione di area verde, ricreativa e sociale per tutti i cittadini di Cava, in un settore del territorio  densamente abitato.

Per questo motivo i cittadini della zona stanchi di chiacchiere e di inutili promesse da parte dell’amministrazione comunale, sono passati ad un’azione concreta di recupero dell’area abbandonata; inforcati rastrelli, tagliaerba, vanghe, pale e picconi, prima hanno ripulito l’area dai rovi che apparentemente conferivano un aspetto selvaggio, ma di fatto occultavano le azioni dei tanti incivili, poi hanno rimosso i vari rifiuti.

Per lasciare un segno tangibile sul terreno le donne de La Rosa di Gerico hanno piantato sei alberi da frutta, mentre alcuni residenti hanno creato un piccolo orto, come primo impegno per il recupero dell’area e per dimostrare la volontà di diventare protagonisti del miglioramento del proprio territorio urbano.

Sia l’associazione che i residenti della zona sono pronti ad assumersi l’impegno della gestione dell’area, sempre che vi sia un minimo di collaborazione da parte dell’amministrazione comunale

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1