Header

GORI, TAR SALERNO ANNULLA 7 ORDINANZE ANTI-DISTACCO

Acqua pubblica

Il Tar per la Campania (sezione distaccata di Salerno) ha accolto i ricorsi di Gori, gestore del servizio idrico integrato nell’Ato Sarnese Vesuviano, contro 7 Comuni salernitani che avevano emesso ordinanze per vietare i distacchi dei contatori idrici agli utenti morosi sul proprio territorio comunale. Le ordinanze – emesse dai sindaci di Siano, Nocera Superiore, Fisciano, Castel San Giorgio, San Marzano sul Sarno, Sarno e Pagani – sono quindi state annullate.
Secondo i giudici amministrativi, i provvedimenti delle amministrazioni comunali erano stati adottati in difetto di apposita istruttoria per accertare che vi fosse una situazione di effettivo e rilevante pregiudizio per la pubblica incolumità o per la pubblica igiene; mancavano peraltro di un termine di efficacia, ma soprattutto intervenivano nella gestione di singoli rapporti d’utenza evocando una supposta compromissione di interessi generali. Quanto alle eventuali situazioni di disagio economico, i giudici hanno evidenziato come gli stessi Comuni possano affrontarle con gli strumenti a disposizione per la tutela dei soggetti deboli. Gli utenti di Gori in condizioni di disagio economico possono fruire, tra l’altro, del bonus idrico attivabile per le annualità dal 2012 al 2015, con una dotazione complessiva di 4,7 milioni di euro, e della rateizzazione fino a 36 mesi della morosità.
Già qualche settimana fa il Tar di Napoli era intervenuto in un analogo ricorso della Gori contro i Comuni di Brusciano, Scisciano, Cercola, Palma Campania e San Vitaliano, sospendendo l’efficacia delle ordinanze anti-distacco emesse dai sindaci in attesa delle sentenza di merito.

 

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1