Header

Comunicato stampa N°1 del 3 luglio 2014

L’Onorevole Mara Carfagna scopre il Cilento!

Dopo più di anno, la coordinatrice provinciale di Forza Italia si accorge della

situazione disastrosa della viabilità cilentana.

SALERNO, 3 LUGLIO 2014 – Con un’interrogazione parlamentare a risposta scritta

l’On. Mara Carfagna scrive al Ministro Lupi per sapere “Cosa intende fare il Governo per

garantire sicurezza stradale ed evitare il collasso economico del territorio cilentano”. Ci

stupisce il tempismo dell’Onorevole che interroga il Ministro quando il tracollo economico

nel Cilento e nel Vallo di Diano è già cominciato; quando da mesi, ormai, quotidianamente

si verificano incidenti stradali, in molti casi provocando morti. Che cosa il Governo

intendesse fare bisognava saperlo con largo anticipo rispetto all’avvio della stagione estiva

che rappresenta l’unico momento di vitalità per l’economia del territorio. In data odierna si

registra già un significativo calo del flusso turistico nelle zone del litorale cilentano. Da un

anno la Cilentana, la SP 430 che collega le aree del Cilento interno ad Agropoli, alle zone

costiere e a Salerno, è chiusa a causa delle voragini apertesi nell’asfalto e dei piloni che,

si è scoperto, non sono interrati ma solamente appoggiati al suolo. Il traffico è deviato sulla

SP 45, strada tortuosa e non adatta a sostenere il transito di mezzi pesanti. In seguito

alla chiusura dell’ospedale di Agropoli, la SP 45 diventa percorso obbligato anche per le

autoambulanze dirette al nosocomio di Vallo della Lucania e che, nel migliore dei casi,

impiegano circa 30 minuti in più del necessario per raggiungere il Pronto Soccorso più

vicino. Nel Cilento interno la situazione non è migliore; interi comuni montani sono a

rischio isolamento. Per queste gravi ragioni Calogero Lacagnina, coordinatore regionale

USB Vigli del Fuoco, già lo scorso febbraio aveva scritto al Prefetto di Salerno per

sollecitare l’intervento delle Istituzioni chiedendo lo stato di calamità naturale. La risposta

non è mai arrivata. Lacagnina sottolinea come in caso di incendio siano complicatissime le

operazioni di soccorso per i mezzi dei Vigili del Fuoco lungo la SP 45, con la conseguente

e inevitabile paralizzazione del traffico automobilistico. Per gli stessi motivi l’USB VdF

continua a battersi per l’istituzione di un presidio permanente ad Agropoli, che sia

operativo 24 ore al giorno. Per la cittadina cilentana, invece, è stato previsto un presidio

stagionale, funzionante unicamente nelle ore diurne.

Anche ll Deputato M5S, Silvia Giordano, che da tempo si occupa del problema della

viabilità cilentana, si stupisce di come l’On. Carfagna se ne preoccupi solo ora. Il Governo

e le Istituzioni tutte sono in ritardo e hanno l’obbligo di fornire ai cittadini cilentani risposte

e soluzioni immediate. (a. a.)

L’addetto stampa

Email: salerno@usb.it

mis.agresti@gmail.com

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1