Header

Comunicato stampa N°1 del 2 luglio 2014

Cassa Integrazione in deroga: in Campania più di 27 milioni di euro disponibili, ma

dal Ministero del Lavoro arriva la stretta sull’erogazione degli ammortizzatori sociali

SALERNO, 2 LUGLIO 2014 – Il decreto Imu-Cig del maggio 2013 prevede una limitazione

per la durata della Cassa Integrazione in deroga che, dal 2014, potrà essere concessa per

un periodo non superiore a 8 mesi nell’arco di un anno. Inoltre la Cigd non si applicherà

più alle aziende in fallimento. A farne le spese saranno, come sempre, i lavoratori.

Se il Ministro Poletti afferma che mancano risorse per un miliardo di euro per la Cigd,

l’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi, afferma che la nostra

regione, prima in Italia ad aver autorizzato l’erogazione dei trattamenti in deroga per

il 2014, ha stanziato oltre 27 milioni di euro per far fronte all’emergenza occupazione.

Barbara Murino, Coordinamento Provinciale USB Lavoro Privato, ha incontrato

l’Assessore Nappi per avere chiarimenti in merito alla posizione dei cassintregrati

in deroga della Eldo Italia Spa. Nappi ha garantito il massimo sforzo per mantenere

l’impegno preso con i lavoratori. In data 17 dicembre 2013, infatti, la Regione Campania

ha firmato il decreto con cui si stabilisce l’erogazione della Cigd dal 1 gennaio al 31

dicembre 2014, per un totale di dodici mensilità. L’Assessore ha definito i provvedimenti

restrittivi del Ministero assolutamente controproducenti rispetto alle esigenze dei lavoratori.

Il paradosso è di quelli tutti italiani: la Regione Campania ha i fondi per assicurare il

pagamento della Cigd e il Governo ne proibisce l’erogazione. I lavoratori chiedono:

“Percepiremo le mensilità che ci sono state garantite?” (a. a.)

in deroga.

L’addetto stampa

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1