Header

Bagnoli i nodi arrivano al pettine

UN CICLO DI INCONTRI PER APPROFONDIRE LE QUESTIONI GIURIDICHE, AMBIENTALI ED URBANISTICHE DELLA RIQUALIFICAZIONE DELL’EX AREA INDUSTRIALE DI BAGNOLI, PER DISCUTERE LE IMPLICAZIONI DELL’ACCORDO DI LUGLIO TRA GOVERNO, COMUNE DI NAPOLI E REGIONE CAMPANIA

L’accordo su Bagnoli che Governo, Regione e Comune hanno firmato il 19 luglio 2017, qualificandolo come “storico”, lascia viceversa irrisolti numerosi nodi strategici del processo di riqualificazione dell’area; basti ricordare che pesanti incognite gravano sul finanziamento delle opere di interesse pubblico, dalla bonifica alle attrezzature urbane, come pure sull’effettiva definizione, valore ed operatività degli interventi proposti. Restano aperti tutti gli interrogativi politici sul regime di intervento commissariale imposto dal decreto legge SbloccaItalia ed il ruolo di Invitalia come soggetto attuatore. Questi nodi verranno progressivamente al pettine; con essi, con le loro modalità concrete di scioglimento ( tutt’altro che scontate) dovrà confrontarsi ogni linea di intervento politico su Bagnoli. Crediamo necessario promuovere dei momenti di approfondimento tematico sugli aspetti giuridici, ambientali ed urbanistici dell’accordo, coinvolgendo nella loro organizzazione e svolgimento i soggetti interessati a sostenere gli interessi pubblici della città, a partire dall’associazionismo politico e sociale di base, dal mondo ambientalista, sindacale e della cultura.

IL PRIMO INCONTRO AVRA’ PER OGGETTO L’ANALISI DEL QUADRO GIURIDICO E DEI PROCEDIMENTI GIUDIZIARI IN CORSO SULL’AREA E SI SVOLGERÀ GIOVEDÌ 14 DICEMBRE, DALLE ORE 16:30, PRESSO L’EX ASILO FILANGIERI, IN VICO GIUSEPPE MAFFEI 4.

Relatore: prof. Luigi Ferrara, Univ. Federico II.

Comunicazione sui processi in corso dell’avv. Claudia Esposito .

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1