Header

Venerdì 4 agosto – L’estate dei roghi e dei veleni: uniamo le forze contro il disastro

Questi mesi estivi dell’anno 2017 saranno di sicuro ricordati, negli anni a venire, come l’Estate dei roghi e dei veleni.
La Campania intera ormai brucia da settimane, non solo i classici (e comunque estremamente dannosi) incendi di boschi e macchia mediterranea, ma a bruciare sono anche discariche, capannoni industriali, siti di stoccaggio, depositi di rifiuti speciali. Quello che si è aperto davanti ai nostri occhi in questi giorni è uno scenario apocalittico: roghi venefici stanno devastando senza sosta interi territori inondando l’aria e le acque di veleni di ogni tipo. I dispositivi di controllo e di intervento sono ormai al collasso sotto l’incessante serie di nuovi focolai che spuntano quotidianamente.
Qui, nell’Agro Caleno, questa estate dei veleni era già cominciata da un bel po’: sono mesi infatti che come Comitato per l’Agro Caleno denunciamo lo stato di abbandono della discarica ExPozzi, dove le decine di elementi tossici seppelliti nel sottosuolo danno vita a fumarole tossiche e stanno irrimediabilmente compromettendo la falda acquifera. Fino ai primi mesi di quest’anno, seppur con tanti limiti e difficoltà, come comunità era stato possibile vigilare sulla discarica e attraverso forme di controllo popolare dal basso verificare la nascita di nuove fumarole e allertare gli organi competenti per il loro spegnimento. Da qualche mese nemmeno questa minima ma indispensabile opera di controllo popolare è più possibile a causa del sequestro giudiziario dell’area.
Ma ad avvelenare l’aria calena e dei territori limitrofi non è esclusivamente la EXPOZZI:
la CENTRALE TURBOGAS della Calenia (gruppo Axpo), a pochi metri dalla megadiscarica, sfora continuamente i livelli consentiti di pm10 (polveri sottili) rilasciati nell’aria.
E come se non bastasse, questa estate dei roghi e dei veleni, per questa parte di territorio campano, è stata scandita da almeno altri due episodi di gravità inaudita:
L’INCENDIO ALLA ILSIDE DI BELLONA e
IL ROGO AL CAPANNONE DEL GRUPPO EXPERT-MALLARDO A PASTORANO
Due episodi che hanno visto andare alle fiamme un sito di stoccaggio di rifiuti speciali e pericolosi, la Ilside, e un deposito di elettrodomestici, il capannone Expert, scatenando colonne di fumo nero ed estremamente tossico, compromettendo l’aria, le terre e le acque circostanti.
Ad oggi, grazie anche al solito silenzio istituzionale, non conosciamo ancora la gravità e la pericolosità degli agenti sprigionati dai due roghi, ma, da quello che si evince dai primi risultati delle analisi, la situazione è gravissima.

L’intera Campania brucia e noi non ne siamo immuni, per questo motivo invitiamo tutte e tutti a una giornata di confronto, discussione, analisi e crescita che si terrà venerdì 4 agosto, dalle 18,00 presso il Parco Caleno di Visciano di Calvi Risorta. Invitiamo tutte le comunità colpite dai roghi, i comitati popolari, le associazioni e le reti a incontrarci e discutere per chiedere:
– Bonifiche immediate e sotto controllo popolare dei siti inquinati, a cominciare dalla discarica ExPozzi e dal sito della Ilside
– Controlli sanitari, medici e veterinari specializzati e gratuiti per le popolazioni colpite dai roghi e per i prodotti agricoli delle zone interessate
– Riappropriazione da parte delle comunità dei territori per anni abbandonati e diventati discariche a cominciare dall’area ExPozzi
– Verità e giustizia sul disastro in atto
Chiediamo quindi a tutte e tutti di partecipare per discutere e per costruire tutti insieme una risposta collettiva rispetto a questo gravissimo e mortale attacco portato, in nome del profitto, alla nostra salute, alle nostre terre, al nostro futuro!
Contro l’estate dei roghi e dei veleni: verità, giustizia e bonifiche sotto controllo popolare!
Appuntamento al Parco Caleno a Visciano di Calvi Risorta, venerdì 4 agosto 2017 a partire dalle ore 18,00 con assemblee, giochi per bambini, musica, cibo e socialità!

Comitato per l’Agro Caleno

Potrebbero interessarti ...

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1