Header

Monastir 1215 luglio

Prime informazioni per partecipare

all’incontro preparatorio

del Forum Sociale Mondiale 2013

in Tunisia


Si e’ concluso oggi a Tunisi l’incontro delle organizzazioni tunisine per iniziare la preparazione del Forum Sociale Mondiale 2013, che si terra’ nella seconda meta’ di marzo 2013.

I due giorni di discussione, molto partecipata, sono stati ospitati dal sindacato (UGTT) con la partecipazione di alcuni esponenti del Consiglio Internazionale da Brasile, Marocco, Francia e Italia.

Il giorno prima, una assemblea di cinquecento persone si e’ tenuta a Redayef, nell’ambito del processo di coinvolgimento della società civile diffusa e della cittadinanza in tutte le diverse regioni del paese.

Nei giorni dell’evento, si e’ tenuto un incontro con il Presidente della Repubblica. Il comitato tunisino ha già presentato l’evento ai Ministri della Cultura e delle Politiche Sociali, ottenendo garanzie circa l’agibilità e la messa a disposizione di servizi per il FSM.

Alcune Fondazioni europee e internazionali hanno già messo in priorità il sostegno all’evento, anche se naturalmente la ricerca di fondi continua e si confida nell’impegno collettivo per la realizzazione del percorso e dell’evento in un paese che non può contare su molta capacità di autofinanziamento.

Il Forum Sociale Mondiale si terra’ nella seconda meta’ di marzo del 2013. I giorni precisi e la sede verranno fissati definitivamente a luglio.

A luglio, dal 12 al 15, Monastir ospiterà l’incontro internazionale di preparazione del Forum Sociale Mondiale e a seguire, dal 15 al 17, la riunione del Consiglio Internazionale del Forum.

Nell’assemblea convergeranno, per impostare insieme il FSM 2013, diverse iniziative e diversi attori che hanno già previsto di incontrarsi a Monastir per iniziative specifiche oltre che, naturalmente, le organizzazioni sociali tunisine.

In quei giorni arriverà infatti a Monastir la flottiglia internazionale per i diritti dei migranti “Boat 4 People” che partirà dal Meeting Antirazzista di Cecina, e che prevede tappe in Sicilia e Lampedusa.

A Monastir si riunirà poi il Comitato di Coordinamento del Forum Sociale Maghreb-Mashrek che, insieme ai tunisini, sara’ il soggetto ospitante il FSM 2013.

Si terra’ anche una riunione di esponenti degli indignati e degli “Occupy” di diversi paesi, per incontrare gli attori delle rivoluzioni magrebine e programmare insieme la partecipazione dei nuovi movimenti al FSM.

Dopo gli eventi specifici e dopo l’incontro generale, si riunirà il 16 e 17 il Consiglio Internazionale del FSM, per programmare il suo lavoro verso l’evento 2013.

Alla assemblea internazionale sono invitati a partecipare, oltre alle organizzazioni già coinvolte nei diversi eventi specifici e i componenti del Consiglio Internazionale, esponenti delle organizzazioni e reti sociali che hanno intenzione di partecipare fin dall’inizio alla costruzione del FSM 2013, il primo che si terra’ nella regione del Maghreb nonché nel nostro comune spazio mediterraneo.

Il processo di costruzione e di mobilitazione per il FSM si intreccerà nei prossimi mesi con il lavoro preparatorio di Firenze 10+10, l’evento per la ricostruzione dello spazio pubblico europeo e la riconnessione delle agende degli attori sociali in Europa.

Per quanto distinti, i due percorsi hanno ovvi e naturali elementi di collegamento, e c’è da sperare che si alimentino a vicenda. Anche per questo, la presenza degli attori sociali italiani a Monastir a luglio ha una importanza particolare.

L’incontro di luglio non sarà un Forum, quindi non è da pensare a una partecipazione di massa: è invece molto utile che le reti e le organizzazioni interessate inviino una persona per iniziare e consolidare i percorsi che confluiranno nel FSM 2013.

Le questioni relative alla logistica, all’accoglienza e alla registrazione arriveranno presto informazioni più precise. Data e luogo a questo punto sono certe, quindi è possibile iniziare a programmare il viaggio.

Potrebbero interessarti ...

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1