Header

1° Maggio di lotta a Bagnoli

INVITO PER ASSEMBLEA VERSO IL 1° MAGGIO
NO EXPO A MILANO – NO SBLOCCA/ITALIA A BAGNOLI
Il 1° Maggio non è una ricorrenza ancor di più in un contesto in cui il Governo Renzi procede nella macelleria sociale. Negli ultimi anni abbiamo provato sempre a trasformare la “festa” in una giornata di lotta, e per 3 anni abbiamo promosso mobilitazioni cittadine sul territorio di Bagnoli. Le recenti mobilitazioni dal 7 Novembre, passando per le diverse manifestazioni contro lo Sblocca-Italia ed il commissariamento di Bagnoli che hanno avuto respiro cittadino e macroregionale con le assemblee all’Asilo e Salerno, l’importanza che in questo momento riveste il nodo Bagnoli a livello cittadino e nazionale, ci convincono della necessità di convocare una mobilitazione anche quest’anno su questo territorio.

Una mobilitazione che non è in contrapposizione o boicottaggio alla giornata di Milano per il NoExpo (dove garantiremo una nostra delegazione di compagni avendo aderito anche ad uno settore specifico in quella piazza).

A Milano si inaugura la mostra del grande evento, dello spreco e dello sfruttamento, l’esposizione di questa macelleria sociale, dove gran parte delle società che avranno un padiglione in esposizione sul tema dell’alimentazione (che è il perno centrale di questo Expo), vedranno garantita la propria sopravvivenza grazie ai lavoratori immigrati delle campagne (gran parte africani ed europei extracomunitari), che nella gran parte dei casi percepiscono un salario intorno ai 3 euro l’ora. L’eccellenza nello sfruttamento, altro che nella qualità dei prodotti. Expo e lavoro, un binomio che non porta occupazione e ricchezza ma sfruttamento e miseria.

Detto questo. Per una diversa serie di valutazioni politiche e questioni organizzative con la gran parte del movimento napoletano, visto che complessivamente non saranno tanti i compagni che saliranno a Milano, abbiamo rafforzato l’idea della convocazione di un appuntamento a Bagnoli. Inoltre il Primo Maggio a Bagnoli, l’UGL ha annunciato di manifestare proprio su quel territorio con un corteo che conclude con un comizio, al quale è invitato Stefano Caldoro. Un corteo con queste parole d’ordine “Si al Commissariamento e allo Sblocca-Italia, Porto di Nisida ecc…”. Insomma un invasione pro-commissario, una provocazione ad un territorio che si è mobilitato significativamente in questi mesi. Non possiamo accettare questa provocazione e permettere all’UGL e fascistoidi di sfilare su questo territorio.

Seppur non ci immaginiamo un classi contro-corteo e crediamo tutto questo meriti una valutazione e discussione politica più complessiva, invitiamo tutte le realtà politiche, organizzazioni sindacali di base, comitati di lotta, singoli compagni a riflettere e partecipare alla costruzione di questo Primo Maggio a Bagnoli.

Mercoledi o Giovedi prossimo alle ore 18:00 avevamo intenzione di fare una assemblea all’Asilo Filangieri (devo chiedere ai compagni) per discuterne sapendo che c’è davvero poco tempo (ma in questo senso le mobilitazioni di questi giorni, come quelle del 25 Aprile, possono darci una mano nell’avvicinamento del 1°Maggio)

Si gradisce un cenno di adesione!

Alla Lotta!

Potrebbero interessarti ...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1